Una delle principali promesse che Apple sta facendo con il suo nuovo MacBook Pro da 16 pollici è che la tastiera – dopo anni di meccanismi a interruttore a farfalla facilmente rimovibile – sta finalmente tornando agli interruttori a forbice più affidabili che ha usato in passato. Gli interruttori a forbice sembrano essere praticamente identici a quelli che utilizza nelle sue Magic Keyboards, introdotte per la prima volta nel 2015.

Gli interruttori del MacBook Pro da 16 pollici sono così simili alla tastiera autonoma, infatti, il rapporto di iFixit afferma che i tasti sono intercambiabili tra i due prodotti. Il cambiamento arriva dopo un lungo e pluriennale dibattito tra Apple e i clienti sugli interruttori a farfalla, facendo sì che Apple rinnovi il meccanismo più volte per bloccare i detriti e aggiungere ulteriore forza. Apple è stata anche costretta a riconoscere che le tastiere erano problematiche e ha offerto un programma di garanzia estesa per quei laptop.

 

MacBook Pro: il rinforzo dei cappucci dei tasti e la maggior facilità di sostituzione

Per iFixit, i nuovi tasti hanno anche uno spessore maggiore quando li si preme (circa 0,5 mm in più) e gli stessi cappucci dei tasti sono circa 0,2 mm più spessi rispetto agli interruttori a farfalla. Lo smontaggio rileva inoltre che le clip che fissano i cappucci dei tasti agli interruttori sembrano essere più rinforzate per facilitare la rimozione o la sostituzione.

Tutto ciò è una buona notizia che conferma ciò che molti hanno pensato da quando Apple ha introdotto per la prima volta gli interruttori a farfalla nel 2015. C’è da dire che non c’era nulla di sbagliato nei vecchi interruttori a forbice.