nasa

L’equipaggio della NASA che doveva lanciarsi sulla Stazione Spaziale Internazionale su veicoli privati ​​costruiti da SpaceX e Boeing probabilmente non partirà prima dell’estate 2020, avverte un nuovo rapporto dell’Ufficio dell’ispettore generale dell’agenzia spaziale (OIG). Il rapporto “critica” alcune parti del programma affermando che il team deve affrontare numerose sfide di sicurezza, e ciò potrebbe significare dover ridurre le dimensioni dell’equipaggio della stazione spaziale.

L’agenzia potrebbe dover ridurre le dimensioni degli equipaggi che invia alla stazione spaziale, da tre astronauti statunitensi a un astronauta, durante il divario nei voli dell’equipaggio a scopo commerciale. Ciò ridurrebbe la ricerca della stazione spaziale, compresa la ricerca per future missioni di sbarco sulla luna che l’amministrazione del presidente Donald Trump vuole realizzare nel 2024, ha avvertito OIG nel rapporto di 53 pagine, pubblicato oggi (14 novembre).

Il rapporto arriva tre mesi dopo che Bill Gerstenmaier, che è stato amministratore associato della direzione della missione di esplorazione umana e operazioni della NASA per oltre un decennio, è stato riassegnato come consigliere speciale al vicedirettore della NASA Jim Morhard. Un successore, Douglas Loverro, è stato nominato in ottobre per supervisionare i programmi della NASA Artemis e Commercial Crew.

 

Una questione di sicurezza

Il management della NASA ha ricevuto una bozza del rapporto e concordato le raccomandazioni, e l’agenzia implementerà “azioni correttive” che dovrebbero rimediare alla situazione, ha osservato l’OIG nel suo rapporto. Ma la NASA non ha fornito date esatte per quanto riguarda la risoluzione di queste raccomandazioni. Tuttavia, l’OIG ha avvertito che le pratiche della NASA (così come sono ora) potrebbero portare a rischi per la sicurezza a causa della “pressione programmata”.

“I funzionari della NASA hanno riferito che la certificazione dei veicoli commerciali degli appaltatori è guidata dalla sicurezza piuttosto che dalla pianificazione e hanno fatto notare che intendono consentire a Boeing e SpaceX di trasportare gli astronauti della NASA solo quando lo riterranno davvero sicuro“, ha scritto l’OIG.