Pornhub ha dichiarato che PayPal non supporterà più i pagamenti agli artisti di Pornhub. In un post sul blog, Pornhub ha dichiarato di essere stato “devastato” dalla decisione, che interrompe il modo principale in cui paga “oltre centomila artisti”.

In una dichiarazione, PayPal ha dichiarato che la società ha scoperto che “Pornhub ha effettuato determinati pagamenti aziendali tramite PayPal senza richiedere la nostra autorizzazione. Abbiamo preso provvedimenti per impedire che si verifichino tali transazioni “. PayPal ha dichiarato che questi” pagamenti aziendali “si applicano ai pagamenti agli artisti. E la politica di utilizzo accettabile di PayPal vieta anche “determinati materiali o servizi sessualmente orientati”, che, come sottolinea Vice, è abbastanza oscuro da dare a PayPal un margine di manovra per prendere decisioni come questa.

Pornhub: i performer devono essere pagati in maniere sicure

Pornhub dice che la decisione riguarda gli attori che fanno parte del Programma modello, che consente alle persone di caricare i propri video e guadagnare entrate pubblicitarie da quei video. La compagnia punta gli artisti verso le sue altre opzioni di pagamento tra cui assegno, deposito diretto, portafoglio elettronico Paxum e criptovaluta Verge. Pornhub ci dice che “continuerà ad aggiungere altri modi di lavorare con i lavoratori del sesso” per essere pagato e che sta esplorando anche più opzioni di criptovaluta.

Sembra una portata aspettarsi che le centinaia di migliaia di artisti passino a un solo tipo di criptovaluta per i loro stipendi, tuttavia, e il deposito diretto può anche essere rischioso per alcuni: un certo numero di banche si rifiutava di pagarli. Pornhub ha spiegato l’anno scorso che PayPal è stata un’alternativa chiave alle banche: “PayPal in particolare è un metodo di pagamento su cui molte persone, che potrebbero non avere il lusso di un conto bancario, si affidano per essere pagate“, ha scritto la società.