Apple

L’azienda americana Apple ha recentemente deciso di eliminare dal proprio Store un’applicazione utilizzata dagli utenti per controllare le mosse di altri utenti.

L’applicazione in questione si chiamava Like Patrol, e proprio come anticipato poco fa, veniva utilizzata da migliaia di utenti per controllare le mosse di ex partner. Scopriamola insieme nei dettagli.

 

Apple elimina l’applicazione Like Patrol dal proprio Store

Fino a qualche tempo fa sull’App Store era presente un’applicazione ritenuta perfetta dagli utenti che vogliono controllare altri utenti, soprattutto per spiare ex partner. Più precisamente permetteva di tenere traccia delle attività su Instagram della persona presa di mira. L’azienda ha rimosso l’applicazione in seguito di una segnalazione di CNET. Lo sviluppatore di Like Patrol, Sergio Luis Quinter definiva la stessa come una sorta di Following Tab all’ennesima potenza.

Dato che l’applicazione poteva fare molto di più del solo “following”, era a pagamento, ben 80 dollari all’anno per spiare una persona. Fortunatamente, anche a causa del prezzo, erano solamente 300 gli utenti che l’avevano scaricata in tutto il mondo. Ovviamente Quintero si è opposto alla cancellazione di Like Patrol, con motivazioni non troppo sbagliate. Secondo lui se quello che fa l’applicazione può essere considerato scraping, allora la stessa Instagram lo fa dal 2011 fino a quando ha rimosso la tab following.

Chiunque dei due abbia ragione una cosa dobbiamo sottolinearla, Like Patrol è stata cancellata dall’App Store senza possibilità di ritorno. Dato che secondo l’azienda di Cupertino era utilizzata solamente per stalkerare utenti da altri utenti. I 300 utenti che al momento ne sono sprovvisti ne troveranno preso un’altra? molto probabile.