Messaggi invisibili, tra le nuove funzioni di WhatsApp

La pagina principale di WhatsApp della maggior parte degli account è piena di chat di gruppo. Per alcuni account, le conversazioni di gruppo sono talmente importanti da superare anche le classiche comunicazioni con un semplice utente. Gli sviluppatori di WhatsApp non a caso nel recente passato hanno impegnato sempre più risorse per lo sviluppo dei gruppi. 

WhatsApp, arrivano le “liste nere” contro l’aggiunta ai gruppi

L’impegno nell’evoluzione dei gruppi non ha fatto mancare però le polemiche, polemiche che nella maggior parte dei casi hanno riguardato i tempi di privacy e sicurezza. 

Per superare ogni genere di criticità, da qualche mese gli utenti possono contare su una funzione in grado di garantire maggior riservatezza e maggior scelta per la partecipazione ad una chat allargata. 

La novità sostanziale è che attraverso il menù Impostazioni, ogni account può scegliere come e se essere invitato in un gruppo. La scelta è tra tre diverse soluzioni, tra l’aggiunta libera, l’aggiunta da parte dei soli contatti in rubrica e la totale esclusione dalle chat di gruppo.

In queste ultime settimane per offrire sempre maggior liberà è stata aggiunta anche una quarta soluzione. Onde evitare conversazioni non gradite gli utenti che hanno impostato l’opzione di aggiunta da parte degli amici possono al tempo stesso settare una sorta di “Black List” per togliere la facoltà di aggiunta ad uno o più contatti. In questo modo il rischio di essere coinvolti in chat fastidiose sarà ancora minore.