chronicle-google-società-sicurezza-informatica-cloud-download-android
Chronicle nasce come progetto all’interno di X, la fabbrica di moonshot di proprietà di Alphabet. Essa è diventata una società di sicurezza informatica sotto la società madre di Google. Doveva essere una startup indipendente con i suoi contratti e le sue politiche – almeno, è quello che scrisse il CEO Stephen Gillett quando l’azienda fu lanciata.

Nel giugno di quest’anno, però, Chronicle ha perso il suo status di entità indipendente quando ha aderito formalmente a Google. È diventata parte delle sue offerte di sicurezza sul cloud. E secondo un nuovo rapporto di Motherboard, questo è stato uno dei motivi principali per cui Chronicle sta “implodendo”.

Google Chronicle, le cose non vanno per il meglio

Apparentemente, molti dipendenti di Chronicle hanno scoperto di diventare parte di Google in una riunione il giorno dell’annuncio. Alcuni pensavano che la mossa tradisse la visione originale della startup. Anche i compensi dei dipendenti sono diventati un punto dolente, perché secondo quanto riferito il gigante della tecnologia non ha adeguato gli stipendi dei dipendenti di Chronicle, che erano inferiori a quelli degli altri dipendenti di Google.

Non è tutto. i dipendenti con cui Motherboard ha parlato hanno detto che le persone hanno lasciato l’azienda a causa di “un CEO distante” e “una mancanza di chiarezza sul futuro di Chronicle”. Apparentemente, gli addetti alle vendite e all’ingegneria hanno trovato altri ruoli in Google o hanno abbandonato completamente l’azienda, perché non hanno una roadmap di prodotto.

Lo stesso Gillett è già partito per un altro ruolo all’interno di Google, mentre il co-fondatore e capo della sicurezza Mike Wiacek è uscito dal gigante della tecnologia. “Chronicle aveva una delle culture aziendali più sane e vibranti che potessi immaginare. Le cose non sono mai state perfette, ma questo è importante”, ha scritto Wiacek nella sua nota d’addio.

Non è del tutto chiaro dove andrà Chronicle da qui. Prima di essere inserito in Google, ha annunciato il suo primo prodotto commerciale, Backstory, che Gillett ha confrontato con Google Foto. Le aziende possono scaricare dati da, ad esempio, dispositivi o server dei dipendenti e analizzeranno le informazioni per identificare automaticamente e rapidamente le minacce.