deepnude app

A volte il maschilismo violento prende derive davvero inaspettate, visto che sul web è presente un’app chiamata Deepnude che riesce a spogliare le donne di tutti i vestiti semplicemente da qualsiasi foto. Un software dotato d’intelligenza artificiale le modifica affinché appaiano nude senza veli, violando il concetto di pubblico pudore e di privacy delle donne. 

Ora, non si può supporre di partire con una nuova crociata anti perversione sessuale degli uomini, ma a volte si passa il limite per fantasticherie che, se rimanessero private, non nuocerebbero a nessuno. E l’effetto è così maledettamente realistico da essere inquietante. La stranezza sessista si manifesta anche per un piccolo dettaglio: l’app non funziona sulle foto di uomini!

 

Deepnude: ecco l’app che spoglia le Donne senza consenso

Mettere al servizio la tecnologia per queste pratiche sfocia nella violenza di genere e viola tutte le norme in materia di privacy. Non importa che si tratti di pura finzione, nel 2019 non c’è più spazio per le gag “vedo non vedo” da commedia sexy all’italiana. L’app Deepnude permette a chiunque di caricare una foto di una donna, VIP o comune, meglio se in costume da bagno, perché un avanzato algoritmo attinga da un database di immagini di seni ed organi genitali e ricostruisca il nudo integrale.

L’applicazione è stata prontamente rimossa dopo soli quattro giorni lo scorso giugno da tutti gli store, ma tramite un servizio de “Le Iene” si è scoperto che è possibile scaricarla attraverso le indicazioni trovate sui forum. La tristezza di tutta questa faccenda è che esistono sui forum pletore di uomini che la cercano. E un’innocua fantasia sessuale può sfociare in determinati contesti in un ricatto, in una violenza di genere ormai inaccettabile.