3g spento

Mancano poche settimane, ormai, all’attivazione ufficiale del 5G in Italia. Ciò significa, quindi, che molto presto centinaia e centinaia di nuove antenne saranno attivate sull’intero territorio così da permettere agli utenti di usufruire di questo nuovo standard ultra veloce per le reti mobili. Come ben sappiamo sono state molteplici le news relative al 5G e a tutte le nuove tecnologie che ne derivano e come l’esempio l’Internet of Things e l’Intelligenza Artificiale.

Come spesso accade per le novità su scala mondiale, però, anche questa volta il mondo del web si è riempito di fake news che questa volta hanno puntato principalmente sui danni che la nuova rete potrebbe arrecare alla nostra salute.

5G e nuove antenne: presto arriverà l’addio definitivo al 3G

Nelle ultime settimane c’è una notizia che sta rimbalzando sul web e riguarda 

lo spegnimento definitivo di tutte le antenne collegate alla rete 3G. Stando a quanto riscontrato, infatti, gli operatori Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad sembrerebbero essere interessati allo spegnimento delle antenne 3G a causa delle forti radiazioni che ne derivano.

In realtà, però, gli operatori hanno intenzione di spegnere il 3G per un altro motivo. È risaputo infatti che per costruire la rete 5G i vari provider italiani hanno investito diversi miliardi di euro e, di conseguenza, il recupero di queste somme è di fondamentale importanza. Al fine di eliminare costi superflui, quindi, gli operatori telefonici italiani hanno intenzione di staccare la corrente alle antenne 3G. Ovviamente lo spegnimento delle celle 3G avverrà in un periodo abbastanza lungo così da permettere a tutti i consumatori di adattarsi alle più recenti tecnologie.