Non ci sono notizie positive alla fine dell’anno per tutti i clienti Wind. Proprio in questi giorni di inizio novembre, il provider arancione attraverso una comunicazione ufficiale disponibile sul sito ha annunciato la prima amara novità del 2020. Come si può leggere dal comunicato, a partire dal 1 Gennaio partiranno altre rimodulazioni di costi sulla telefonia fissa. 

Wind, rincari sino a due euro in più a partire dal nuovo anno

I nuovi aumenti di prezzo in casa Wind saranno tutt’altro che relativi. A differenza delle precedenti occasioni in cui si parlava di centesimi, per questa tornata di rincari sono previsti extra da pagare sino a due euro in più ogni mese in confronto agli attuali costi.

I cambiamenti contrattuali riguarderanno gran parte degli utenti con piani per Fibra Ottica e ADSL. Le offerte rimodulate sono alcune tra le All Inclusive, le Tutto Incluso ed anche le offerte 3 Fiber. Tutti gli utenti interessati, da qui ai prossimi giorni, riceveranno pronta comunicazione delle future rimodulazioni attraverso delle mail informative oppure con notifiche dall’app ufficiale.

Non vi è modo di evitare questa tornata di rincari a meno di una disdetta del contratto. La disdetta, come da prassi, è possibile senza il pagamento delle tradizionali penali sino e non oltre il prossimo 31 Dicembre. Sempre dall’anno nuovo – ma questa è la notizia meno rilevante – Wind chiederà agli abbonati pagamenti mensili e non più bimestrali.