Facebook Watch

Il social network Facebook ha da tempo deciso di produrre anch’esso dei contenuti esclusivi in streaming, attraverso il proprio servizio chiamato Watch. Non poteva stare a guardare la corsa di Netflix, Amazon Prime Video, Apple e Disney.

L’azienda di Menlo Park ha quindi deciso di investire un po’ di soldi sul servizio Watch, finanziando influencer, creatori di news, videomaker e altri utenti, per produrre contenuti originali da caricare sulla piattaforma. Scopriamo qualcosa in più sul servizio.

 

Facebook Watch: ecco cosa propone

L’idea di molti utenti è che la piattaforma ha deciso di caricare alcuni video di qualità per tenerci costantemente incollati al social network. Solamente qualche giorno fa a Menlo Park l’azienda ha annunciato le prime partnership avviate in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. In Italia, tra i tanti partner, troviamo Roberto Saviano e Saverio Tommasi.

Sul comunicato diramato direttamente dall’azienda si legge: “Gli editori avranno il pieno controllo editoriale sui contenuti e lavoreranno in stretta collaborazione con i team dedicati di Facebook“. A spingere verso questo passo l’azienda è sicuramente stata l’evoluzione della figura di creator, ovvero l’utente che crea video a beneficio dei propri fan. Sempre il comunicato rivela: “I creator stanno uscendo dalla loro comfort-zone sperimentando nuovi formati, mentre gli editori promuovono le relazioni con nuovi fan. Un ottimo esempio è The Players Tribune’s House Guests, in cui Nate Robinson, presentatore e star della NBA, entra nelle case di celebrità come Rick Ross, Tony Hawk e DeAndre Jordan per mostrare ai fan, grazie a uno “sguardo interno“.

La piattaforma, dopo la premessa, ha annunciato partnership europee che porteranno sul social i contenuti aggiuntivi di alcuni show, per esempio il francese La Meilleur Pâtissier e le notizie di vari network come l’inglese BBC.