Facebook

Il social network Facebook tra il mese di luglio e quello di settembre ha riportato utili per circa 6.09 miliardi di dollari e ricavi superiori del 29% rispetto all’anno scorso. I risultati ottenuti hanno ribaltato qualsiasi aspettativa.

Nelle ultime settimane abbiamo parlato molto dell’azienda di Mark Zuckerberg, soprattutto di Libra, la criptovaluta che ancora non convince gli azionisti. Ora scopriamo il motivo di questo decollo improvviso.

 

Facebook vola a Wall Street

La piattaforma di Mark Zuckerberg ha riportato degli ottimi risultati riguardanti il terzo trimestre, sicuramente risultati oltre le attese degli analisti. Le azioni, subito dopo la diffusione dei conti nelle contrattazioni, hanno avuto un balzo superiore al 2%. Nei mesi tra luglio e settembre il gruppo di Zuckerberg ha riportato utili per 6.09 miliardi di dollari, o 2.12 di dollari per azione. L’incremento è stato del 19% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I ricavi sono cresciuti ancora di più, più precisamente del 29% in soli tre mesi, a 17.65 miliardi dai 13.73 dell’anno scorso. Gli analisti di FactSet prevedevano utili per 2.11 dollari ad azione ed un fatturato di 17.37 miliardi di dollari. Vi ricordo che la scorsa settimana Zuckerberg si è presentato al Congresso ed è stato messo sotto torchio dai parlamentari per i piani dell’azienda su Libra.

Sulle spalle di Facebook pesano anche le indagini antitrust avviate dalla Federal Trade Commission, Dipartimento di Giustizia e da una serie di procure americane. Nonostante questo il colosso di Menlo Park è riuscito a sorprendere tutti portando a casa utili quasi da record. Non ci resta che attendere ancora un paio di mesi per scoprire i dati sulla fine dell’anno in corso.