truffe telefoniche Call Center trading

I call center di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia continuano a chiamare gli italiani con l’obiettivo di vendere più promozioni possibili; da qualche anno, però, i call center hanno perso credibilità a causa delle numerose truffe in circolazione che hanno colpito tantissimi consumatori.

Ancora oggi, purtroppo, ci sono in circolazione persone che svolgono il lavoro di operatore telefonico in modo sleale perché non sono pienamente onesti con i propri clienti; purtroppo, tantissimi sono coloro che cercano sempre dei nuovi modi per raggirare i clienti pur di concludere un contratto telefonico.

A tal proposito, in circolazione c’è una nuova truffa telefonica che sta colpendo diversi italiani; ecco di cosa si tratta.

Truffa call center: attenzione a questo tipo di chiamata

Le chiamate a scopo commerciali non sono sempre ben accette, ma spesso non è possibile riconoscerle perché gli operatori telefonici chiamano con un numero privato; sono tantissimi i consumatori che hanno ricevuto una chiamata a scopo commerciale e sono stati truffati con un metodo subdolo.

Le segnalazioni ricevute rivelano che l’operatore telefonico appare cordiale e a disposizione del cliente iniziando con una serie di domande che apparentemente sembrano innocue; per esempio: “Sto parlando con il signor Mario Rossi?” “Lei vive in Toscana?”.

Insomma, sono domande che hanno uno scopo ben preciso: ricevere delle risposte secche “si” e “no”; l’obiettivo dell’operatore telefonico, infatti, è quello di ricevere queste risposte per registrarle e utilizzarle in un secondo momento durante la registrazione del contratto.

In questo modo, riescono a concludere un contratto telefonico anche senza un reale consenso da parte del cliente.