tempesta-magnetica

Sul web e fra gli utenti, in questi giorni, si sta diffondendo la notizia di una tempesta solare che starebbe per colpire la Terra. Sappiamo ormai da anni che le variazioni nell’attività della nostra stella producono imprescindibilmente degli effetti anche sul nostro pianeta, visto che le interazioni magnetiche tra la Terra e il Sole, laddove fossero molto intense, andrebbero ad incrinare i principi di funzionamento dei nostri sistemi satellitari, delle nostre reti internet e delle nostre connessioni mobili.

Tuttavia, nonostante il panico diffusosi in questi giorni, in realtà siamo soggetti a questo rischio in continuazione, e in questo periodo non più di altri momenti della storia naturale della Terra.

Il timore diffusosi nell’opinione pubblica questi giorni, dunque, appare ingiustificato soprattutto se si considera che non sembra esistere alcuna notizia certa che vi sia il pericolo imminente di una tempesta solare che possa causarci tutti questi problemi.

Da dove nasce dunque questa fake news? In realtà, è il risultato della distorsione di una notizia vera, riportata da Ansa qualche giorno fa e volutamente fraintesa per creare panico fra gli utenti.

Tempesta solare in arrivo? Ecco qual è la verità

Ansa ha riportato la notizia della pubblicazione, da parte del Journal of Space Weather and Space Climate, di un paper in cui si sollecitava la messa in sicurezza delle infrastrutture elettriche che potrebbero subire danni da una possibile tempesta solare.

Non si parla di nulla di imminente, ma costituiva una serie di linee guida inviate all’Agenza Spaziale Europea (ESA) e ad altri centri di ricerca spaziali per essere pronti ad una eventualità che, effettivamente, qualora si verificasse senza la giusta preparazione potrebbe creare non pochi disagi.