samsung spaceselfie

Un satellite Samsung chiamato SpaceSelfie fallisce miseramente la sua missione di entrare nella storia come portatore del primo selfie nello spazio. Testimonial dell’evento era stata selezionata l’attrice e super modella britannica Cara Delevingne, ma l’evento purtroppo non ha avuto un lieto fine.

Il relitto del dispositivo lanciato in orbita dal colosso sudcoreano è stato dunque trovato in un campo agricolo dalla proprietaria Nancy Mumby-Welke in una fattoria nel Michigan. La signora racconta che insieme al marito hanno sentito un gran tonfo fuori dalla loro fattoria.

La donna ha postato la foto dell’accaduto su Facebook scrivendo:”ecco cosa è incredibilmente caduto dal cielo, sembra un satellite”. Il dispositivo è evidentemente Samsung ed è frutto della collaborazione con Raven Industries, la stessa azienda produttrice che si è poi recata sul luogo per raccogliere il relitto.

 

Samsung fallisce: il satellite SpaceSelfie cade in un campo dal cielo

Con una bella faccia di bronzo, Samsung ha dichiarato che: “non ci sono stati infortuni, che il pallone è stato successivamente recuperato e che l’incidente era pianificato in un’apposita zona rurale“. L’obiettivo del mezzo sappiamo era quello di inviare nello spazio il primo selfie effettuato con un Galaxy S10 Plus che mostrava la foto dell’attrice britannica. Secondo i piani dell’azienda anche gli utenti avrebbero potuto caricare i propri selfie su un sito web  per avere la possibilità che venissero inserite nella rotazione a bordo del piccolo dispositivo spaziale.

A margine dell’incidente dello SpaceSelfie, Benjamin Braun di Samsung aveva dichiarato:il nostro implacabile spirito pionieristico continua a dimostrare come cose fantastiche possano accadere sugli schermi Samsung, anche dalla stratosfera. Continuiamo a superare i confini di ciò che è possibile con l’innovazione e il lancio di Space Selfie non è diverso“.

Nonostante sia rimasto attivo solo per un giorno anziché permanere nello spazio fino ad oggi, la compagnia coreana ha comunque salutato la missione come un successo. Il dispositivo è riuscito a scattare decine di migliaia di foto dalla stratosfera.