Gli astronomi che usano un telescopio ESO hanno rivelato che Hygiea può essere classificato come il più piccolo pianeta nano nel nostro sistema solare.

L’asteroide Hygiea, che è stato osservato utilizzando lo strumento SPHERE dell’ESO al Very Large Telescope (VLT), è il quarto oggetto più grande nella fascia degli asteroidi dopo Cerere, Vesta e Pallas, ha affermato ESO in un comunicato stampa.

Per la prima volta, gli astronomi hanno analizzato la superficie, la forma e le dimensioni dell’asteroide Hygiea, che hanno dettagliato in uno studio pubblicato su Nature Astronomy il 28 ottobre. Il team ha stabilito che l’asteroide Hygiea è sferica e potrebbe rubare il più piccolo titolo di pianeta nano da Cerere .

 

Hygiea: ecco perché è classificato come il nano pianeta più piccolo

Ecco perché l’asteroide Hygiea fa il taglio: soddisfa tre dei quattro requisiti per essere classificato come un pianeta nano, perché orbita attorno al sole, non è una luna e, a differenza di un pianeta tipico, non ha cancellato l’area intorno alla sua orbita . L’ultimo requisito è che abbia abbastanza massa, quindi la sua stessa gravità può tirarlo in una forma sferica e le osservazioni del telescopio hanno rivelato questa qualifica.

Grazie alla capacità unica dello strumento SPHERE sul VLT, che è uno dei sistemi di imaging più potenti al mondo, siamo riusciti a risolvere la forma di Hygiea, che risulta essere quasi sferica“, afferma il ricercatore capo Pierre Vernazza dal Laboratoire d’Astrophysique di Marsiglia in Francia. “Grazie a queste immagini, Hygiea può essere riclassificato come un pianeta nano, finora il più piccolo del sistema solare.

Le osservazioni SPHERE hanno rivelato che l’asteroide Hygiea è di piccole dimensioni: il suo diametro è di poco più di 430 km (circa 267 miglia), che è più piccolo rispetto a Plutone (circa 1.491 miglia) e Cerere (circa 590 miglia).