cellulari

Ad oggi ci sono tantissimi modelli di cellulari di prima generazione definiti da collezione perché vantano delle caratteristiche particolari e importanti; nel mondo sono numerosi i collezionisti che sono alla ricerca di questi modelli e alcuni di loro sono disposti a spendere cifre piuttosto alte.

I cellulari di prima generazione sono molto importanti anche se oggi difficilmente troviamo persone che ancora li utilizzano visto l’innovazione degli smartphone; comunque sia, potrebbe essere molto fortunati chi ne ha conservato uno perché attualmente ci sono diversi modelli che hanno un valore molto alto e potrebbero riscuoterne un bel malloppo.

Cellulari di prima generazione: ecco quali sono quelli che vale la pena vendere

I cellulari di prima generazione più ricercati sono quelli nati negli anni ’80 e ’90 targati Motorola, Ericsson, Nokia e Apple; iniziando dal primo citato un cellulare molto ricercato è il T10: un dispositivo con la classica antenna e un particolare sportello che ne copre i tasti; è il cellulare di prima generazione che vale di più perché se le sue condizioni sono ottime il suo valore è di circa 2.000,00 Euro.

Scendendo di prezzo troviamo il Motorola DynaTAC 8000x: un dispositivo molto ricercato perché sviluppato nel 1994 soltanto trecento mila esemplari sono arrivati in commercio; i collezionisti sono disposti a pagare 1.000,00 Euro per possederlo.

Per quanto riguarda il marchio Nokia un cellulare di prima generazione molto ricercato è il 9000 Communicator; ha un valore di circa 500,00 Euro per via della sua tastiera estesa Qwerty.

Infine abbiamo iPhone 2G dell’Apple: il primo vero smartphone touch screen in commercio; il suo valore varia dai 200,00 Euro ai 1.000,00 secondo le condizioni che presenta.