smartphone-huawei-harmony-os-android-google

Ultimamente sempre più utenti lamentano anomalie abbastanza bizzarre che avvengono sui propri device. Attenzione perché potrebbe trattarsi di un’intercettazione o di un hackeraggio in piena regola. Cerchiamo di scoprire insieme quali sono gli indizi utili per capire se il nostro smartphone device sia stato intercettato da qualcuno. 

Prestare un accorgimento speciale quindi ad alcuni segnali evidenti. Fra questi, se notate un esaurimento anomalo e improvviso della batteria, potrebbe essere per via dell’utilizzo del dispositivo da remoto da parte di qualche cyber criminale. Con l’app BatteryLige LX o Battery LED possiamo tener sotto controllo lo stato della batteria.

In secondo luogo, se notate accensioni strane ed improvvise dello schermo senza notifica alcuna, o sentite interferenze o rumori di fondo durante le chiamate, rivolgetevi sempre ad un centro assistenza, e in caso estremo, alle autorità competenti. Se invece pensate che ci siano cimici all’interno del telefono, provate ad avvicinare esso ad una radio o una TV e osservate se vi sono strane interferenze.

Qual è la soluzione per un eventuale intercettazione dello smartphone?

Controllate lo stato dell’aggiornamento del sistema operativo del device che state utilizzando o che avete acquistato da poco. Comprate infatti “usato” solo da rivenditori fidati. Controllando periodicamente i tabulati del vostro credito residuo e resettando il s.o. riportando il software allo stato di fabbrica, dovreste poter stare tranquilli.

Vi consigliamo anche di installare un rilevatore di microspie, ovvero un dispositivo che si collega allo smartphone e permette di scoprire eventuali intercettazioni. Oppure vi suggeriamo di installare un’applicazione apposita per tutti gli smartphone mobili. Grazie ad essa sarete in grado di scovare le anomali e accessi non autorizzati alle info e ai dati sensibili del device.