truffa UnicreditI clienti con un conto aperto in Unicredit, Sanpaolo e BNL sono impensieriti dall’ultima truffa che sta dilaniando conti correnti, carte di credito e prepagate dei gruppi. Ogni giorno si va in contro ad nuovi pericoli e l’incentivarsi dell’uso per la moneta elettronica sta iniziando a sollevare qualche preoccupazione in merito alla sicurezza per le proprie finanze. Dopo il phishing il rischio più grande passa per i bancomat contraffatti.

Succede questo: accedete come sempre ad uno sportello abilitato ai pagamenti elettronici in Italia, prelevate normalmente il denaro ma, una volta a casa, registrare addebiti superflui oppure prelievi indesiderati. Ecco che cosa è successo.

 

La truffa dei bancomat è attiva per chi usa carte e conti Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo, massima attenzione al pericolo del giorno

Manomettere uno sportello per prelievi e versamenti non è impossibile. La pratica è diffusa in Italia come nel resto del mondo. Qui da noi gli istituti più gettonati sono quelli di Intesa, BNL e Unicredit. Su questi terminali viene installata una telecamera nascosta nello chassis superiore. Intravederla non è facile. In aggiunta c’è un piccolo chip chiamato skimmer. Questo componente occultato è inserito nel vano di inserimento / espulsione della carta. Inserendo il supporto nell’apposito alloggiamento ogni informazione viene copiata. Si parla quindi di clonazione carta.

Tra le informazioni prelevate si registrano:

  • codice carta
  • CVV
  • informazioni personali
  • codice di accesso

Per far fronte a questi pericoli gli istituti bancari consigliano di seguire delle semplici indicazioni di sicurezza. La difesa passa per questi indispensabili accorgimenti:

  • Coprire con la mano il tastierino quando digitate il PIN.
  • Controllare l’alloggiamento della scheda che non sia presente uno skimmer, in genere toccando si riesce a sentirlo.
  • Controllare nella parte superiore che non sia stato installato un altro componente dove si trova la luce.

Tra l’altro valgono le seguenti raccomandazioni:

  • Prelevare preferibilmente nei bancomat all’interno, non quelli direttamente sulla strada.
  • Fare tutte le operazioni quando la banca è aperta, è molto raro che vengano manomessi.