attacco conti correnti online

Gli esperti della nota azienda Check Point Software Technologies hanno redatto il report annuale sugli attacchi informatici sui conti correnti online di banche come Unicredit, BNL e SanPaolo, evidenziando che nel 2018 è stato registrato un incremento superiore al 50% rispetto al 2017.

Purtroppo ciò è dovuto al fatto che il malware bancario si è evoluto fino a diventare una minaccia molto comune e la società israeliana specializzata in sicurezza informatica sta cercando di sensibilizzare il pubblico con vari panel in giro per l’Italia.

Stando ai dati dell’azienda israeliana, negli ultimi 6 mesi la principale fonte degli attacchi accaduti in Italia proviene dagli Usa, mentre un gruppo nutrito di hacker si trova direttamente in Italia. Come sottolineano i ricercatori:”ciò significa che il 9% degli attacchi accaduti in Italia proviene dall’Italia”.

 

Unicredit, BNL e SanPaolo: nel 2018 aumentati gli attacchi del 50%

In un’era in cui gli attacchi informatici allargano il loro perimetro sempre di più, i panel proposti da Checkpoint permettono alle aziende partecipanti di comprendere il valore della prevenzione nella sicurezza informatica di ultima generazione.

Non importa che si stia parlando di cloud, di tecnologia mobile o delle classiche e-mail: purtroppo nessun settore è immune agli attacchi informatici, e le falle per arrivare a svuotare i nostri conti correnti su Unicredit, BNL e SanPaolo sono tante. Nelle grandi aziende gli esperti di sicurezza sono obbligati a rimanere costantemente aggiornati sulle ultime minacce informatiche, in una corsa tesa sempre a informarsi sull’ultimo metodo usato dagli hacker per scovare le informazioni utili a violare siti e mail.

E una volta che hanno scovato ciò che serve loro, sappiamo quanto è facile e veloce per noi rimanere senza il becco di un quattrino sul conto corrente.