Netflix GratisNetflix ne ha abbastanza. Torniamo a parlare di abbonamenti super economici. Non hanno nulla a che fare con il pezzotto per la IPTV di Sky in quanto tutto passa per vie legali. Gli utenti sono in grado di sfruttare un solo profilo per collegare più dispositivi diversi tra loro posti a distanza. Il calcolo del risparmio netto è piuttosto veloce. La cosa non sta andando già al colosso dell’entertainment in streaming che ha deciso di prendere alcuni provvedimenti per arginare questo fenomeno che lede agli affari.

 

Netflix: basta abbonamenti a prezzi convenienti, chi vuole Film e Serie TV deve pagare prezzo pieno

Greg Peters, Chief Product Officer di Netflix, ha dichiarato di essersi messo all’opera per la realizzazione di un sistema che sgomini i furbetti. Allo stato attuale si sfrutta Netflix Premium 4K per avere la massima qualità dei contenuti allo stesso tempo su più device. La divisione del prezzo conviene ai quattro utenti coinvolti cosicché si arriva a pagare una quota di 3 euro al mese IVA Esclusa. Troppo pochi per una società che ha sempre puntato in alto.

I piani, inizialmente pensati per le famiglie, sono al centro dell’attenzione nelle community di condivisione ben note al grande pubblico. Quanto stabilisce il nuovo regolamento del provider è questo:

Qualsiasi contenuto visualizzato attraverso il servizio è solo per uso personale e non commerciale e non può essere condiviso con persone al di fuori della propria famiglia.

Stiamo continuando a monitorare questo problema, osserviamo la situazione. Cercheremo di trovare dei modi ‘amichevoli’ per gli utenti“.

Tale pratica sta diventando parecchio persistente. Si cerca un modo di analizzare gli accessi tramite posizione. Verranno bloccati gli account non pertinenti. Sebbene il tutto sia stato divulgato sulla falsa riga di una indiscrezione. Per ora è certo che non la passeremo liscia.