DVB T2

Il nuovo standard di digitale terrestre, il DVB T2, sarà presto disponibile in tutta Italia grazie alla nuova tecnologia di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia: la rete di quinta generazione; grazie al suo arrivo gli italiani avranno a disposizione dei nuovi canali e in qualità super HD ma, a quanto pare, alcuni dovranno affrontare delle nuove spese.

Secondo alcune indiscrezioni, il DVB T2 sarà obbligatorio per tutti quanti perché si tratta di un notevole avanzamento, ma non tutte le televisioni saranno capaci a supportarlo; sarà un aggiornamento molto potente e soltanto le televisioni poco datate saranno capaci a riceverlo perché necessita del codec hevc, lo standard di compressione video approvato il 25 Gennaio 2013.

Purtroppo, chi non sarà in possesso di una televisione con il codec hevc dovrà affrontare delle nuove spese in quanto dovrà acquistare una nuova TV oppure adattare la propria con un decoder di ultima generazione; alcune segnalazioni avvisano quando il DVB T2 entrerà ufficialmente sul mercato italiano.

DVB T2: ecco quando sarà disponibile in tutta Italia il nuovo standard di digitale terrestre

Gli italiani dovranno prepararsi al DVB T2 perché il nuovo standard di digitale terrestre sarà introdotto nelle seguenti date:

  • Dal primo Gennaio dell’anno prossimo: Campania, Lazio, Toscana, Umbria, Liguria e Sardegna;
  • Da Giugno del prossimo anno: Valle D’Aosta, Trentino Alto Agide, Lombardia, Piacenza e Piemonte;
  • Dal primo Gennaio 2021: Reggio Calabria e provincia, Catanzaro e provincia, Vibo Valentia e provincia, e Sicilia.
  • Da Luglio 2021: Mantova, Emilia Romagna, Marche, Molise, Puglia, Veneto, Basilicata, Abbruzzo, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Cosenza e Crotone.