monete rare lire italiane

Se avete ancora in casa qualche vecchia Lira italiana, sappiate che potreste nascondere un tesoretto in euro davvero succoso. È vero che con la vecchia valuta non possiamo più comprare nulla, ma alcune di quelle monete ormai sono così rare che i collezionisti le ricercano spasmodicamente a prezzi altissimi.

Ma ci sono diverse condizioni da rispettare per effettuare una vendita di queste monete, poiché le Lire in vostro possesso devono essere di un determinato anno ed essere in condizioni perfette. Una moneta rara di valore dipende anche dal materiale con cui è stata realizzata e da eventuali errori della Zecca, ma in generale quelle coniate negli anni ’50 sono le più valutate.

 

Monete rare: alcune vecchie Lire possono valere oltre 4.000 euro

Parlando di monete rare non possiamo iniziare dalla famosa Lira con il ramo di arancio e il frutto maturo da un lato, la donna col capo ornato di spighe dall’altro, edita nel 1947: può valere anche 1.500 euro. Del 1947 ricordiamo anche le 2 lire con la spiga di grano e il contadino intento ad arare, moneta per cui un collezionista è disposto a pagare anche 1.800 euro.

Di un anno prima, ovvero all’epoca della trasformazione da monarchia a repubblica, le 5 lire italiane con un grappolo d’uva sul retro e sul dritto un profilo di una donna che regge nella mano una fiaccola, possono valere anche 1.200 euro. Sempre in riferimento al conio delle 5 lire, un collezionista è disposto a pagare anche 2.000 euro se sono del 1955 perché piuttosto rare.

Veniamo al pezzo forte della collezione, poiché le 10 lire italiane con un rametto di olivo e un cavallo alato del 1947 possono superare i 4.000 euro! Ma non è da sottovalutare anche il valore delle 50 lire italiane con il dio Vulcano nudo che batte il metallo sull’incudine, mentre sul dritto c’è una testa coronata e la scritta “Repvbblica italiana” del 1958 possono raggiungere i 2.000 euro.

E che dire infine delle inflazionate 100 lire italiane. Se avete in casa quelle del 1955, e se conservate ottimamente, ora valgono più di 1.000 euro.