3g spento

All’inizio del prossimo anno, la rete 5G di ultima generazione sarà attivata per gli utenti privati. Si tratta di una rivoluzione mai avvenuta prima nel mondo delle telco, che grazie al 5G potranno far accedere gli utenti ad un sistema di connettività estremamente integrato.

Basti pensare all’IoT, che consentirà anche agli oggetti “inanimati” di risultare attivati dal controllo in remoto da parte del proprietario. Oppure i progetti sulle industrie e sulle Smart Cities, che ridisegneranno le filiere produttive e le nostre città conferendo loro una maggiore tecnologia nei servizi offerti.

Ma lasciare spazio al 5G implicherà probabilmente scelte drastiche, come preannunciato dal sito Tariffando (che riferisce di aver ricevuto un’indiscrezione in merito).

Switch off 3G: probabile spegnimento nei prossimi mesi

Gli investimenti sulla rete 5G hanno impiegato complessivamente circa 6,5 miliardi da parte degli operatori telefonici.

Vi è tutto l’interesse quindi per Tim, Vodafone, Wind-Tre e Iliad nel recuperare al più presto il denaro investito, e una delle strategie vincenti potrebbe essere – insieme all’aumento sulle nuove offerte per il 5G – potrebbe essere quello di spegnere la connessione 3G.

Come detto, non vi è ufficialità in merito alla questione. Molti utenti alla notizia hanno lamentato una sostanziale mancanza di copertura del 4G in alcune aree. Se il 3G venisse effettivamente spento, le zone in questione non godrebbero più di una copertura adeguata, in quanto ci si affiderebbe esclusivamente al 2G.

Per questo motivo, sarebbe necessario migliorare il 4G, prima di pensare ad un eventuale switch off della rete di vecchia generazione. D’altra parte, gli operatori sembrerebbero comunque propensi a muoversi in questa direzione.