windows-10-1809-features-milioni-2020_resized

Sembrano finiti ormai i tempi in cui Windows era anni luce dietro il sistema operativo della casa di Cupertino, eppure ci sono nuovamente brutte notizie per gli utilizzatori di Windows 10. Sembra infatti che ultimamente siano state rilasciate delle release che hanno portato non pochi problemi all’utenza, a partire dal semplice Menù di Start. Sembra anche che gli sviluppatori siano al corrente dei bug e che stiano lavorando a delle soluzioni pronte per la fine del mese corrente.

Windows 10: quali sono gli aggiornamenti che portano il pc in blocco

Partiamo dal primo aggiornamento del mese denominato KB4512941, che ha portato problemi alla Windows Sandbox, alla connessione Remote Desktop e che ha mandato in tilt Cortana, l’assistente vocale di Microsoft. Stando all’ultima release, il 40% dell’attività dell’intera CPU si attiverebbe con il semplice uso di Cortana, rallentando il sistema.

Il secondo update invece, ha rallentato i dispositivi in maniera sensibile. Parliamo della release KB4515384, rilasciata dagli sviluppatori a Settembre 2019. Questo avrebbe dovuto comportare una stabilità generale maggiorata ed una risoluzione ai precedenti problemi. Invece ciò che se ne è conseguito è solo un peggioramento delle prestazioni e cali nella sicurezza dei pc a 32 bit.

Già dopo poche ore dal debutto dell’update gli utenti hanno espresso lamentele e disagi sul Web. Senza contare i nuovi problemi alla scheda audio e vari disconnessioni alla rete WiFi dovuti al modulo Wireless. I computer più colpiti saranno quelli aventi un chipset Intel, mentre MSI e Asus sembrano essere esenti da tali problemi. E’ stato rilasciato un bug fix denominato KB428435. Voi avete riscontrato problematiche? Fatecelo sapere nei commenti.