netflix condivisione abbonamento

Per tutti coloro che utilizzano Netflix condividendo l’abbonamento con il sistema del “password sharing” presto potrebbero ricevere una brutta doccia fredda dalla piattaforma. Netflix, infatti, sta valutando diversi modi per frenare il fenomeno della condivisione delle password tra gli utenti, anche se ufficialmente non c’è nulla di definito.

Per chi non conosce il password sharing, si tratta di una pratica che permette a più utenti di utilizzare le stesse credenziali di accesso per gioire dei contenuti in streaming offerti dalla piattaforma più popolare al mondo. L’unico limite è il numero massimo di dispositivi attivi simultaneamente su Netflix.

 

Netflix: addio condivisioni e risparmio, nuovi blocchi in arrivo

Netflix offre la possibilità di poter accedere ai contenuti da un minimo di 1 ad un massimo di 4 dispositivi in contemporanea a seconda del tipo di abbonamento. Ma questa prassi potrebbe presto finire, anche se dall’annuncio non ci sarebbe ancora nulla in programma da comunicare.

Ora, se non è chiaro quali modifiche Netflix apporterà alla condivisione delle password in futuro, possiamo comunque immaginare possibili scenari. Ad esempio, potremmo subire una riduzione del numero dei dispositivi connessi in contemporanea, così come ci potrebbero chiedere di accedere solo con dei device registrati tramite IMEI. Ma stiamo comunque parlando di congetture.

Per il momento, dunque, cari iscritti a Netflix che condividete le password di accesso vi diciamo di continuare a farlo tranquillamente, ma purtroppo questa pratica presto o tardi sarà arginata. Quando il servizio di streaming introdurrà specifici limiti su questa pratica, noi di Tecnoandroid saremo pronti a raccontarvelo.