schede Sim Clonate truffe SIM Swap Scam

Nelle ultime settimane, ormai, in giro per il web si sente spesso parlare di truffe telefoniche, truffe bancarie e truffe relative al phishing che, ogni giorno, colpiscono centinaia di migliaia di consumatori. A quanto pare, però, ad essere maggiormente colpiti sono i clienti di Tim, Wind, Tre e Vodafone che, improvvisamente, si ritrovano con il proprio credito residuo azzerato. Tutto ciò è causato da una pericolosa truffa che ogni settimana miete centinaia di vittime.

A quanto pare, attraverso le informazioni che gli utenti rilasciano sui proprio profili social, i truffatori riescono facilmente clonare le sim di questi ultimi. A differenza delle vecchie truffe, però, la pericolosità di questo tipo di truffa, soprannominata Sim Swap Scam, sta  nel fatto che attraverso le SIM clonate, i malintenzionati riescono ad accedere al conto bancario della vittima. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

SIM Swap Scam: Sim clonate e conti bancari svuotati, ecco come funziona

Sebbene il processo di clonazione di una SIM sia lungo e tortuoso, i truffatori non si perdono certo d’animo. In seguito alla raccolta di informazioni relative alla vittima prescelta, quindi, questi ultimi procedono all’avvio di una pratica per lo smarrimento della SIM. In questo modo, quindi, dopo aver ricevuto la nuova Sim a casa, i truffatori riescono ad ottenere facilmente una password temporanea per accedere al conto online della vittima.

A differenza di quanto si possa credere, in realtà difendersi da queste truffe non è cosi difficile. Quando il tuffatore attiva la una nuova SIM, infatti, la vostra verrà immediatamente disattivata. In quel momento, quindi l’unica cosa da fare è quella contattare immediatamente il proprio operatore e la propria banca cosi da bloccare qualsiasi operazione non autorizzata.