windows-10-1809-features-milioni-2020_resizedWindows 10 è, nelle intenzioni di Microsoft, il sistema operativo definitivo. La progressione numerica degli OS si ferma qui per una piattaforma che eredita le caratteristiche tipiche dei sistemi Android ed iOS. Ad ogni aggiornamento si introducono funzionalità specifiche ed utility di sicurezza.

Con il nuovo aggiornamento, ad ogni modo, è stato fatto un vero disastro dopo gli innumerevoli problemi segnalati dagli utenti. La stabilità e l’uso delle opzioni software è stato compromesso da due patch inutili. Ecco cosa succede a come risolvere gli inconvenienti di ottobre.

 

Windows 10: aggiornamento manda in tilt tutti i PC, ecco cosa si deve fare per tornare entro la normalità

Gli update Windows 10 accusati di causare problemi sono quelli identificati con i codici KB4524147 e KB4517389. Si menzionano i blocchi all’uso di Start Menu, Cortana ed alla stampa. Nel forum della community di Microsoft alcuni utenti hanno riportato l’indicazione di un messaggio pop-up informativo circa l’errore critico per l’apertura del Menu Start.

In alcuni casi è stato segnalato un problema per la gestione dello spooler di stampa che non consente di riportare su carta i propri documenti e le proprie foto. In ambo i casi la soluzione passa per il downgrade del sistema con la disinstallazione forzata degli ultimi aggiornamenti.

La società è venuta a conoscenza delle problematiche indicate e si è promessa di offrire una soluzione in tempi brevi. Nel frattempo si consiglia di effettuare questi passaggi:

  1. Aprire il menu impostazioni e navigate fino a Aggiornamento e sicurezza.
  2. Cliccare su Visualizza cronologia degli aggiornamenti.
  3. Cliccare su Disinstallare gli aggiornamenti che si trova in alto nella pagina.
  4. Trovare l’aggiornamento incriminato, evidenziarlo e fare clic su Disinstalla.

Dopo aver seguito la procedura occorre riavviare il PC per rendere effettive le modifiche fatte. Un backup dei file è sempre consigliato in luogo di un aggiornamento importante o di una reimpostazione del PC ad uno stato precedente.