Sempre più in aumento gli utenti possessori di telefoni che prima di andare a dormire, mettono in carica tale dispositivo, per tenerlo pronto e carico per il giorno seguente, dando per scontato che questa abitudine, non comporti danni alla salute della batteria.

Sfatiamo questo mito

Lasciando il telefono in carica mentre dormiamo, la batteria dopo che raggiunge il 100%, automaticamente smette di caricarsi grazie al sistema di gestione interno al sistema operativo del telefono.

Il primo consiglio che vi diamo è quello di lasciare il telefono al fresco, per farlo respirare. Non portate mai il vostro dispositivo al 100%. Strano e folle direte. Invece è proprio questa la chiave per la salvaguardia della vostra batteria; la carica deve porsi tra il 40 e l’80 percento. 

Questo permette agli ioni di lavorare in modo migliore. Ricaricare il dispositivo in più momenti, durante la vostra giornata, permette agli ioni una sufficiente energia per farli funzionare in maniera ottimale.

Le batterie al litio hanno una bassissima autoscarica interna, ciò significa che lasciando una batteria carica al 60%, a fine anno sarà tranquillamente 50%. Infine la cosa più importante, è da evitare assolutamente che la batteria del telefono si scarichi completamente, sopratutto troppo frequentemente.

Utilizzate sempre caricabatterie e cavi ufficiali, o compatibili di marchi famosi e affidabili. Non lasciate che il telefono diventi troppo caldo durante la ricarica. Spegnete il dispositivo durante la ricarica notturna.

Si evidenzia quindi che frequenti ricariche, sono maggiormente salutari per la batteria. Non è sicuramente il sistema più comodo. Per questo vi consigliamo l’acquisto di un powerbank.

Con questi piccoli accorgimenti, noterete un prolungamento della batteria e un miglioramento delle prestazioni del vostro cellulare.