evasione fiscale

L’evasione fiscale e tutti gli evasori sono un argomento molto discusso da tantissimi anni; questa grande e importante piaga è da molto tempo nel mirino dello Stato italiano per eliminarlo in modo definitivo.

Proprio per questo motivo entra in campo il Fisco ad offrire la sua collaborazione in merito tramite un nuovo strumento capace di controllare accuratamente i conti correnti degli italiani; in particolare, secondo alcune indiscrezioni ricevute, ad essere i primi sottoposti a questi controlli sono i clienti di Unicredit, Intesa San Paolo e BNL.

Fisco contro l’evasione fiscale: ecco la nuova arma

L’argomento in questione è molto discusso e da tantissimi anni si cerca di combattere l’evasione fiscale. Qualche anno fa, il Fisco, ha provato a combattere tutti gli evasori con l’algoritmo ideato insieme all’Agenzia delle Entrate per verificarne tutte le irregolarità dei conti in banca degli italiani; purtroppo però, il redditometro è stato messo in pausa a causa del Decreto Legge 2018.

Comunque sia, il Fisco non ha intenzione di fermarsi è ha deciso di mettere in funzione uno strumento sviluppato nel 2011: l’Evasometro; da tutti questi anni l’Evasometro è in continua lavorazione per migliorare le sue prestazioni e finalmente sembra essere pronto per la guerra.

Questo strumento è capace di controllare ogni conto corrente in modo dettagliato e verificarne le irregolarità tra entrate dichiarate e uscite; le indagini diventano approfondite nel momento in cui l’evasometro riscontra un dislivello pari o superiore al 20%/25%.

A quanto pare, i conti correnti interessati per il momento sono quelli dei principali Istituti di Credito italiani come per esempio: Unicredit, Intesa San Paolo e BNL. Non resta che attendere ulteriori informazioni ufficiali.