android autoAndroid Auto è pronto ad entrare nell’oltretomba delle applicazioni dismesse per gli smartphone. Google ha appena deciso che una versione per dispositivi mobili è inutile e per questo non la vedremo più nel Play Store. Come l’araba fenice risorge mutando sotto nuova veste. Una applicazione migliore e più sicura per gli automobilisti. Continuerà a far parlare di sé. Letteralmente. Questo perché, secondo alcune testimonianza, verrà integrata con Google Assistant e quindi richiamabile tramite comandi vocali. Ecco le novità.

 

Android Auto si fa sentire: ora è integrato con l’assistente vocale per maggiore sicurezza

Il nuovo update per la versione Android Auto 4.5 ha rivelato parecchie chicche per gli automobilisti. Chi può permettersi un infotainment compatibile beneficia di un layer di utilizzo rinnovato nel look e nelle funzioni. La Dark Mode è finalmente arrivata insieme ad una nuova disposizione ad hoc per i pulsanti funzione. Meno distrazioni e più integrazione per un intervento che ha reso marginale l’uso dei telefoni.

Con lo scopo di mantenere alta l’attenzione alla guida si è introdotto un sistema esclusivo che, nonostante questo, resta ancora accessibile via smartphone. Questo grazie ai riferimenti trovati in alcuni frammenti di codice che descrivono l’accesso diretto alla cosiddetta Driving Mode, ora governata ad ampio raggio da un’interazione hands-free.

In questo momento la compagnia software di Mountain View non si è voluta sbilanciare sui tempi utili per il rilascio dell’aggiornamento. Torneremo in argomento una volta che BigG avrà definito una time-line che conceda tutte le novità in gioco per una guida sicura e confortevole.