canone rai

Il Canone Rai è da sempre l’imposta più odiata dagli italiani che da molto tempo combattono per eliminare definitivamente questo costo; purtroppo però nulla è cambiato e i consumatori continuano a sostenere obbligatoriamente questa spesa.

Si tratta di un argomento molto discusso negli ultimi mesi e gli hacker hanno pensato bene di giocarci ideando un nuovo metodo per raggirare le loro vittime; grazie a delle attrezzature specifiche, sono riusciti ad ingannarle tramite l’invio di alcune false mail.

La truffa del Canone Rai: ecco il messaggio da eliminare

I cyber criminali sono riusciti ad ingannare le loro vittime tramite l’email di phishing; si tratta di un metodo molto sviluppato dai truffatori che gli permette di raggirare molto facilmente i consumatori.

Grazie alle segnalazioni inviate abbiamo scoperto che le vittime ricevono una falsa mail da parte della Rai, o almeno così sembra; in realtà, è opera dei cyber criminali che riescono a falsificare il mittente e a impostare un messaggio molto simile a quello che invierebbe un ente sicuro e affidabile.

Con questo messaggio, gli hacker, avvisano le vittime di un rimborso totale o parziale del costo del Canone Rai che hanno precedentemente pagato; così facendo, attirano la loro attenzione e le spingono nell’inviare tutti i dati necessari per mandare il rimborso tramite bonifico.

Una soluzione molto efficace da adottare è quella di scaricare eventualmente un qualsiasi anti-phishing che ha la funzione di segnalare i messaggi sospetti; in rete è possibile trovarne di diverso tipo e, spesso, non presentano nessun costo.