google maps batman turchia

Un hacker un po’ burlone ha deciso di prendersi gioco di Google Maps sfruttando la città turca chiamata Batman. Considerando che la ricerca della località non è uno scherzo di per sé, il bug nascosto dentro le mappe di Google associa la città sita nell’Anatolia sud Orientale della Turchia a due fatti alquanto bizzarri.

Quando accediamo alla visione a 360° della zona ci aspettiamo un panorama fatto di palazzi e di qualche catena montuosa in lontananza, vista la posizione di Batman, ma cliccando sul quadratino a sinistra in basso appariva una vista sull’oceano in quella che sembra una tarda serata d’estate.

 

Google Maps: Batman in Turchia nasconde uno strano easter egg

A parte questo evidente bug creato ad arte, la vera sorpresa è che l’hacker ha inserito un uomo intento a scattarsi un selfie completamente nudo. Sebbene l’accaduto è stato subito notato da Google e prontamente rimosso dalle sue mappe, la stragrande maggioranza degli utenti che hanno cercato Batman in Turchia lo hanno visto e l’accaduto ha fatto il giro dei social e delle agenzie di news.

Ma il selfie adamitico non è stato l’unico evento folle apparso su Google Maps o Street View, perché ricordiamo le prodezze di alcuni burloni che hanno preso di mira le auto di Mountain View intente a mappare le strade in 3D. Si sono visti ragazzi con la maschera da cavallo tra le strade di Aberdeen in Scozia, uomini travestiti da piccione in Giappone, corse urbane tra sommozzatori, personaggi letterari defunti da secoli o finti omicidi per le strade.

Ma sono tante anche le scene reali riprese dalle Google car che spesso hanno scioccato il pubblico: tra queste si annoverano incidenti automobilistici, baby gang armate con le pistole ed inseguimenti della polizia in pieno giorno. Per quanto riguarda l’Italia gli ultimi bug scoperti e corretti da Google hanno coperto scherzi volgari che rimandano una locuzione a luoghi d’interesse pubblico.