google chrome

Google Chrome è attualmente al centro di una intensa fase di testing per implementare sul browser una funzione che permetterà di liberare la memoria RAM ottimizzando il funzionamento del computer. Per gli occhi degli esperti tale strumento non sarà sfuggito in Google Chrome Canary, la versione Alpha del celebre browser rivolta agli sviluppatori web.

Attualmente la funzione non è disponibile per tutti ma esiste un modo comunque per averla in anteprima, anche se non è ancora accertato se tale debutterà sulla prossima versione di Chrome. In realtà, il sospetto che non arrivi nella build principale c’è, poiché è dedicata principalmente agli amanti del multitasking e che potrebbe apparire complessa da gestire.

 

Google Chrome si aggiorna: la funzione che rende più veloci i PC

In Chrome maggiori sono le schede aperte, maggiore è l’impatto sulle risorse del sistema che si saturano e rallentano il lavoro del computer a causa della memoria RAM piena. Con la nuova funzione “Tab Freeze” vi sarà permesso di bloccare le schede in background evitando così di impegnare memoria RAM a vuoto.

La nuova funzione per ora può essere richiamata digitando l’indirizzo: chrome://flags/#proactive-tab-freeze sulla barra apposita. Una volta raggiunta, gli amanti del multitasking apprezzeranno la feature che abilità l’opzione “Enabled Freeze – Unfreeze 10 seconds every 15 minutes” per impostare il risveglio delle schede aperte di Chrome in background ogni 15 minuti e per un massimo di 10 secondi.

Per il momento la nuova funzionalità è disponibile solo nella versione Alpha di Google Chrome e sarà necessario un lungo periodo di prova prima di vederla sulla versione ufficiale del browser negli smartphone.