Dopo l’eliminazione dei likes, Instagram ha deciso di porre fine ad una funzione tanto amata dagli stalker: poter vedere le attività di chi si segue.

La tab in questione era la meno utilizzata dagli utenti, secondo delle ricerche da parte di Instagram, e quindi di conseguenza l’eliminazione era solo questione di tempo. Questa affermazione ha gelato il sangue a chi la utilizzava come fonte di spionaggio. 

Altre motivazioni ”nascoste” per questa eliminazione?

Il primo sicuramente per proteggere ulteriormente la privacy dei suoi utenti, che possono tranquillamente inondare di ”cuori” che vogliono, senza che nessuno noti queste attività; il secondo per diminuire oltre agli episodi di stalking anche quelli legati alla blockmailing, ovvero un vero e proprio ricatto, penalmente perseguibile come atto di estorsione. La decisione è stata presa da parte del Head of Product di Instagram, Vishal Shah.

Il passo successivo passo per aumentare la privacy degli utenti, è l’introduzione di Threads. Si tratta di un’app di messaggistica esterna per poter condividere foto, immagini, video con una chat in cui si aggiungono amici più stretti di Instagram.

Il problema è che da alcuni veniva usato come uno strumento poco concordato: anche se questa sezione era poco nota per la sua trasparenza, ha generato la nascita della vita online degli utenti disponibile a tutti. Per scoprire nuovi contenuti, profili e altro il posto giusto ora è la sezione Esplora, la quale sicuramente garantisce maggior contenuti. Instagram vuole incentrare le sue attività di content in questa categoria. Ora aspettiamo le reactions degli utenti!