fortnite

Lanciati in un nuovo mondo: è questo lo slogan che, dopo 48 ore di totale buio caratterizzate dalla presenza di un buco nero, ha aperto le porte al nuovo capitolo del seguitissimo gioco Fortnite. Ed è un nuovo mondo, infatti, ad accogliere i giocatori all’interno del gioco.

Nella giornata di ieri, infatti, gli appassionati di Fortnite hanno ricevuto un aggiornamento di oltre 16 GB che li ha catapultati in quello che è a tutti gli effetti il capitolo due di un gioco ormai conosciuto in tutto il mondo per la sua fama, ma soprattutto per i tornei con montepremi di oltre 30 milioni di dollari. Ma quali sono le novità dell’ultimo aggiornamento? Scopriamole di seguito.

Fortnite si aggiorna: inizia ufficialmente il capitolo 2 del gioco

Dopo oltre 48 ore di astinenza totale dal gioco online più famoso del momento, i giocatori di Fortnite, all’oscuro di tutto, sono stati lanciati fuori dal classico bus in una mappa completamente nuova. Molteplici, infatti, sono stati i miglioramenti sia nel comparto grafico che nel comparto Gameplay. 

L’aggiornamento al capitolo due, quindi, ha completamente stravolto il gioco. Molteplici armi ed oggetti sono stati rimossi, come ad esempio le jump, i falò, molteplici mitragliette e tanto altro, ma in compenso sono state introdotte alcune meccaniche completamente nuove. Da questo momento in poi, infatti, si potranno curare gli alleati attraverso un Bazooka spara bende, si potranno trasportare i feriti e ci si potrà nascondere all’interno di cespugli e cassonetti. Inoltre si potrà nuotare e pescare all’interno di lunghi fiumi che scorrono per tutta la mappa. Mappa che ricordiamo essere completamente nuova ma comunque legata al passato con la presenza insistente di luoghi come Parco Pacifico, Corso commercio e Borgo Bislacco.

Le novità però non finiscono qui. Anche l’interfaccia della lobby e le meccaniche dei livelli sono state completamente stravolte e, finalmente, si potranno guardare gli amici mentre giocano una partita già avviata. Insomma il nuovo Fortnite convince e non poco. Voi l’avete già provato?  Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.