WhatsApp: ritorno a pagamento a sorpresa per tutti, il messaggio fa paura

Da diverse settimane si susseguono voci che parlano di un ritorno all’origine in casa WhatsApp. Indiscrezioni provenienti anche da leaker molto accreditati davano quasi per certo un ritorno ai profili a pagamento sulla chat di messaggistica istantanea. La suggestione è stata più volte smentita dagli sviluppatori della stessa piattaforma.

WhatsApp, niente ritorno ai pagamenti ma arrivano le pubblicità in chat

Nonostante questa smentita, per gli utenti non ci sono belle notizie in arrivo. Lo stesso team di WhatsApp, proprio archiviando ogni rumors circa un ritorno ai pagamenti, ha confermato quella che sarà una sgradita novità. Sulla piazza di messaggistica virtuale a breve arriveranno le pubblicità.

Per monetizzare l’investimento fatto nel lontano 2014, Facebook ha scelto di portare gli annunci commerciali sulla chat utilizzata da oltre un miliardo di utenti. Come indicato anche dai principali portali stranieri gli annunci commerciali dovrebbero arrivare su WhatsApp già nei primi mesi del 2020.

Già sembrano evidenti quelle che saranno alcune caratteristiche del primo roll out di tale novità. Seguendo quello che è il modello già vincente con altri social network (in primis Instagram), le pubblicità in chat saranno presente solo nella sezione delle Storie. Tra un post e l’altro, quindi, gli utenti di WhatsApp saranno chiamati alla visione di pochi secondi di pubblicità.

Nella maniera più categorica è stata smentita ogni possibilità di coinvolgimento tra gli annunci pubblicitari e le conversazioni. Tale rassicurazione però non ha placato il pubblico fedele della piattaforma, che già da qualche settimana protesta sui principali canali internet.