esopianeti

La vita oltre la Terra è diventata sempre più realistica grazie alle scoperte effettuate dalle agenzie spaziali di tutto il mondo, le quali oramai hanno concordato sulla teoria che nell’universo esistano pianeti simili al nostro. La ricerca scientifica ha quindi effettuato dei passi in avanti grazie alle più moderne tecnologie come telescopi, che hanno consentito di individuare pianeti anni luce dal nostro sistema solare e con delle similitudini al pianeta Terra.

Cosa implica tutto ciò? Beh che in un prossimo futuro, l’uomo potrebbe colonizzare nuovi pianeti ma dopo tutto C’è sempre un inconveniente.

Esopianeti: ecco dove la vita oltre la terra potrebbe aver luogo nei prossimi anni a venire

Uno degli esopianeti più famosi nel suo ambito è il K2-18b. Tale pianeta ruota attorno a una stella nana denominata K2-18. Grazie già solo a questa similitudine con la Terra, questo esopianeta rappresenta una possibilità di vita coloniale. Le sue temperature sono molto ottimali visto che si aggirano tra gli zero ed i quaranta gradi proprio come sulla Terra ma, come già detto, vi è comunque un inconveniente: tale sistema si trova alla bellezza a 1041 miliardi di chilometri da noi. Nonostante ciò non c’è da demordere visto che la scienza progredisce ogni giorno che passa e passi in avanti vengono svolti quotidianamente. K2-18b è un chiaro esempio di Pianeta su cui la vita è possibile, ma sicuramente non è l’unico disperso in tutto il cosmo che ci circonda. Maggiori informazioni seguiranno a seguito delle comunicazioni ufficiali rilasciate da parte delle Agenzie Spaziali.