Il CEO di Apple Tim Cook ha inviato un’e-mail ai dipendenti con una spiegazione lunga del perché la società ha scelto di rimuovere HKmap.live dall’App Store ieri. Simile alla dichiarazione di Apple della scorsa notte, Cook afferma che l’app, uno strumento di mappatura di crowdsourcing che è diventato utile tra le proteste in corso a Hong Kong, è stata utilizzata in modo improprio in modi che potrebbero minacciare la sicurezza pubblica.

“L‘app in questione consentiva la segnalazione e la mappatura in crowdsourcing di posti di blocco della polizia, punti di protesta e altre informazioni“, ha scritto Cook. “Di per sé, questa informazione è benigna. Tuttavia, negli ultimi giorni abbiamo ricevuto informazioni credibili, dall’Ufficio di criminalità informatica e tecnologica di Hong Kong, nonché dagli utenti di Hong Kong, che l’app veniva utilizzata in modo dannoso per colpire singoli ufficiali per violenza e per vittimizzare individui e proprietà dove non è presente polizia.

L’email di Cook non offre alcun dettaglio su questi incidenti in cui HKmap.live è stato presumibilmente utilizzato per colpire singoli agenti di polizia. È uno scenario allarmante, così come l’idea che le persone userebbero l’app in modo nefasto per avventarsi su aree con scarsa presenza della polizia. Ma sono stati per lo più i media gestiti dallo stato in Cina a spingere finora questi report spaventosi.

 

Apple: la risposta degli sviluppatori di HKmap.live

Gli sviluppatori di HKmap.live hanno respinto le affermazioni di Apple e hanno ribadito che l’app aggrega e consolida le informazioni di utenti, fonti di notizie e social network come Facebook e Telegram. HKmap.live non mostra mai la mancanza di polizia sulla sua mappa, solo le aree in cui si sono riuniti.

La decisione di Apple è stata accolta con dure critiche, ma l’e-mail di Cook non offre alcun segno che la società stia riconsiderando la decisione. Inizialmente ha estratto HKmap.live dall’App Store all’inizio di questo mese solo per dire che la rimozione è stata un errore. Ma dopo averlo ripristinato brevemente, Apple ha abbattuto di nuovo l’app ieri sera e ha offerto il ragionamento che Cook ha ora raddoppiato, senza fornire alcun esempio di incidenti illegali che HKmap.live ha contribuito a facilitare.

A partire da ora, l’app continua a funzionare per le persone che l’hanno già installata sui loro iPhone, ma non può essere scaricata da Apple.