Truffe Unicredit e Intesa Sanpaolo

Sempre più tentativi di truffe cercano di coinvolgere i conti correntisti Unicredit e Intesa Sanpaolo al fine di derubare loro i propri risparmi. Una serie di tentativi di phishing e smishing, infatti, si è verificata sulle mail e sulle linee dei clienti portando quest’ultimi a cadere nelle trappole dei cybercriminali.

Per fortuna, i maggiori istituti bancari italiani tutelano i loro clienti in tutte le maniere possibili e proprio per questo motivo, attraverso una nuova normativa, si è deciso di adattare ogni tipo di home banking ad nuovo tipo di sicurezza denominato mobile token. 

Il mobile token salva i clienti UniCredit e Intesa dalle truffe: ecco come

Prima dell’avvento di questo nuovo mezzo di sicurezza, la soluzione più comune era rappresentata dalle chiavette per la generazione di otp ossia One Time password. Questo metodo era altrettanto sicuro ma ad oggi, grazie mobile token ogni tipo di truffa può essere senza te in modo semplice e veloce. Come mai? Semplicemente perché ad ogni operazione sarà richiesta l’autorizzazione da parte dell’utente attraverso l’apposita applicazione dedicata alla home banking.

Come già noto, le banche hanno già comunicato alla loro clientela di recarsi nelle filiali adatte per poter aggiornare il loro attuale metodo di sicurezza e conformarsi alle normative vigenti. Non per tutti, però, sarà obbligatorio effettuare questa operazione visto che, solitamente, i nuovi contratti hanno già adottato tale modalità in automatico.

In ogni caso per maggiori informazioni potrete consultare liberamente il sito ufficiale dell’istituto bancario a cui appartenete o eventualmente recarvi di persona alla filiale più vicina a voi.