VPNAl giorno d’oggi gli utenti stanno facendo di tutto pur di raggiungere la visione illegale di Sky gratis per mezzo delle liste IPTV, la nuova via intrapresa dalla maggior parte di coloro che commettono un vero e proprio reato passa per le cosiddette VPN.

Le virtual private network sono diventate con il tempo tristemente famose poiché sono in grado di infrapporre una sorta di filtro tra il dispositivo che si collega alla rete ed il server dal quale ricevere le informazioni. La realizzazione di un tunnel crittografato permette difatti di scambiare dati senza possibilità di intercetto da parte di malviventi, è possibile sbloccarli solamente se a conoscenza della chiave in possesso del destinatario. Allo stesso modo garantisce anche il mascheramento dell’indirizzo IP, di conseguenza non sarà possibile sapere da dove l’utente si sta collegando e quali sono state le ultime attività svolte in rete.

Leggi anche:  IPTV e VPN: l'accoppiata perfetta per superare i blocchi di Sky

IPTV e VPN: scopriamo perché sono importanti l’una per l’altra

Le VPN sono diventate importanti per l’IPTV in quanto l’utilizzatore può in un certo senso navigare in incognito, condizione importante per colui che sa di commettere un reato (la visione di Sky gratis lo è a tutti gli effetti). Il canale IPTV ricordiamo infatti essere nient’altro che un link diretto ad un server dal quale parte la trasmissione del video, senza nascondere l’IP è semplicissimo risalire a coloro che attualmente sono connessi e stanno tutt’ora fruendo del servizio.

L’accesso ad una VPN richiede la sottoscrizione di un abbonamento a pagamento, diffidate caldamente dalle soluzioni gratuite ad oggi disponibili in rete.