vecchi-cellulari

L’evoluzione degli smartphone per arrivare fino ai giorni d’oggi è stata lunga ma ci permette oggi di poter effettuare qualsiasi operazione senza l’uso di un computer. Guardare indietro nel tempo, agli anni ’80, fa sorridere per la quantità di scelte operate da ogni produttore. I vecchi cellulari erano tutti diversi, non era possibile trovarne mai uno uguale ad un’altro e ancora oggi questo aspetto è molto apprezzato dai collezionisti.

Tra file davanti agli Apple Store e acquisti online, siamo diventati completamente dipendenti dagli smartphone, il cui valore arriva a superare spesso i 1000 euro. Quello che però sicuramente non sapete è che molti modelli appartenenti al passato possono valere anche più di un dispositivo recente.

Vi consigliamo quindi di cercare attentamente nei vostri cassetti, potreste essere in possesso di una piccola fortuna. Alcuni dei modelli che vedremo nella nostra lista possono arrivare a valere anche più di mille euro. Senza indugiare ulteriormente vediamoli nel dettaglio.

Vecchi cellulari: ecco i modelli che possono valere di più tra i collezionisti

Partiamo da uno dei primi dispositivi portatili presentanti da Nokia. Correva l’anno 1981 quando fu presentato il Mobira Senator, il cui design è decisamente discutibile, così come le sue dimensioni. Se ben conservato il suo valore è in cima alla lista dei vecchi cellulari che vedremo oggi. Un collezionista potrebbe arrivare a pagare addirittura 1000 euro.

Leggi anche:  5 cellulari che valgono più di un iPhone 11, ecco l'incredibile scoperta

mobira

Il suo sfidante non poteva che essere un Motorola, il DynaTAC 8000X. Il suo design più gradevole e la sua portabilità ha giocato sicuramente un ruolo fondamentale per le vendite a metà anni ’80. Il cellulare è stato prodotto in soli 300.000 esemplari e pubblicizzato in svariati film dell’epoca. Il suo valore è del tutto analogo a quello del modello visto in precedenza.

motorola

Arrivando ai giorni nostri non possiamo non menzionare l’Ericsson T28, il primo di una lunga serie di cellulari veramente compatti. Il design iconico ha caratterizzato anche i dispositivi a seguire e gli è fruttato un enorme successo. Purtroppo il suo prezzo è di soli 100 euro tra i collezionisti di tutto il mondo.

Ericsson-T28

Ultimo, ma non per importanza troviamo il Nokia 3310. Il compagno della “fanciullezza” di moltissimi ragazzi nati negli anni ’90. Fu un successo su tutti i fronti, specialmente grazie alle caratteristiche innovative per i primi anni 2000. L’autonomia imbattibile, la durabilità e un design gradevole hanno poi chiuso il cerchio di un dispositivo da molti definito perfetto. Purtroppo il suo valore non supera i 140 euro se perfettamente funzionante.

3310