radiazioni smartphone Samsung Apple

Gli smartphone si sviluppano giorno dopo giorno presentando caratteristiche sempre più innovative da lasciar senza fiato; i consumatori sono sempre più attratti dai dispositivi tecnologici in commercio che permettono di effettuare innumerevoli operazioni in modo facile e veloce. Altrettanto numerosi, invece, sono i consumatori che hanno ancora dei dubbi per quanto riguarda la nocività dei dispositivi per via delle radiazioni che rilasciano ogni volta che sono utilizzati; per questo motivo, la scienza ha deciso di condurre dei nuovi studi a riguardo.

Ecco quanto sono realmente pericolose le radiazioni che gli smartphone rilasciano

Le radiazioni sono da sempre un argomento molto delicato di cui si discute tanto; in rete è possibile confrontare diverse notizie, ma non tutte sono realmente veritiere.
Gli scienziati, in seguito a diversi studi condotti, hanno rivelato che le radiazioni non sono così pericolose per il corpo umano come gran parte dei consumatori credono; comunque sia, un uso eccessivo non è salutare per il corpo umano.

Leggi anche:  Smartphone: in questo modo potete sapere se il vostro è intercettato

Gli scienziati, inoltre, spiegano che le radiazioni aumentano in base al modello di smartphone; esiste, infatti, un valore espresso in percentuale che indica quante radiazioni il corpo umano assorbe ogni volta che lo smartphone è utilizzato: Valore SAR.

Ad ogni modello, dunque, corrisponde un valore SAR che indica la pericolosità dello smartphone; i modelli con un Valore SAR maggiore sono:

  • Sony Xperia X Compact – 1,08 Watt per kg;
  • Honor 5C – 1,14 Watt per kg;
  • Sony Xperia XZ Premium – 1,21 Watt per kg;
  • Apple iPhone 7 Plus – 1,24 Watt per kg;
  • BlackBerry DTEK60 – 1,28 Watt per kg;
  • ZTE Axon 7 Mini – 1,29 Watt per kg;
  • Xiaomi Redmi Note 5 – 1,29 Watt per kg;
  • Apple iPhone 8 – 1,32 Watt per kg;
  • OnePlus 6 – 1,33 Watt per kg.