meteoriti asteroidi pericolosi per la terra

La Terra in questi ultimi anni viene spesso sfiorata da diversi meteoriti più o meno pericolosi che hanno solleticato non poco la comunità scientifica e le paure della gente comune. Negli ultimi tempi ben otto oggetti di un certo rilievo sono passati molto vicino al nostro pianeta, anche se ormai astrofisici come Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope, non si stupiscono più.

Masi ha infatti detto:ormai abbiamo una grande frequenza di passaggi ravvicinati e c’è la percezione diffusa che siano aumentati. In realtà è sempre stato così. I passaggi sono sempre gli stessi, ma oggi siamo più abili nello scoprirli e nel documentare il passaggio di oggetti cosmici che fino a pochi anni fa sarebbero sfuggiti alla rete degli osservatori specializzati in questo tipo di ricerche“.

 

Meteoriti: ecco gli oggetti più pericolosi per la Terra

Secondo i dati rivelati dalla NASA, degli ultimi asteroidi passati nei pressi della nostra Terra solo due si sono avventurati all’interno della distanza considerata potenzialmente pericolosa, ovvero 7,5 milioni di Km. I due meteoriti in questione sono stati classificati come 2019RX1 e 2019QZ3, con dimensioni comprese fra 20 e 50 metri di diametro, e passano vicino alla Terra alla distanza di 3,8 milioni di chilometri.

Leggi anche:  Meteoriti: un impatto con la Terra potrebbe distruggere uomo e animali

Gli altri sei asteroidi invece sono passati molto distanti, lontani fino a 30 milioni di chilometri. Tuttavia, considerando che le traiettorie nel corso degli anni possono cambiare, un meteorite come 2008SR1 con diametro di circa 400 metri potrebbe cambiare la faccia della Terra se impattasse.

Dopo un’estate di passione, dunque, molti meteoriti hanno solcato le vicinanze dell’orbita terrestre senza mai impensierire realmente. Uno dei casi più eclatanti fu quello dell’asteroide 2006QV89, che prima dell’estate sembrava dovesse colpirci entro settembre. Ma come avevano immediatamente assicurato gli esperti, l’asteroide ha salutato il nostro pianeta alla distanza di 6,9 milioni di chilometri, dentro la fascia di pericolo ma ben  lontano da noi.