call center

I call center continuano a svilupparsi sempre di più e ci sono sempre più consumatori che svolgono il lavoro di operatore telefonico; il loro obiettivo è quello di far attivare ai loro clienti l’offerta telefonica da loro proposta, ma non sempre sono del tutto onesti.

Purtroppo, la credibilità dei call center è andata a scemare nel tempo a causa delle troppe truffe telefoniche da parte degli operatori telefonici; riescono sempre a ideare un nuovo metodo per ingannare i consumatori.

Ecco la nuova truffa dei call center

Gli operatori telefonici hanno ideato un nuovo metodo per truffare i loro clienti e, secondo le segnalazioni ricevute, le chiamate arrivano per lo più dai call center che chiamano per conto di Tim, Wind, Vodafone o 3 Italia.

A quanto pare, la nuova truffa a cui è difficile sfuggine è denominata ormai La truffa del sì; dalle segnalazioni delle vittime, gli operatori telefonici chiamano i loro clienti e si presentano cordiali e disponibili iniziando la contrattazione con una serie di domande personali come per esempio: Sto parlando con il Signor Mario Rossi? Mi conferma che risiede in via…?

Leggi anche:  Wind sbaraglia TIM, Vodafone e Iliad con la All Inclusive 50 Flash

L’obiettivo degli operatori telefonici e ricevere delle risposte secche si e no per registrarle e utilizzarle nel caso in cui il cliente rifiuti l’offerta telefonica; il cliente si ritrova da un momento all’altro con attivo un contratto telefonico che aveva precedentemente rifiutato.

Non c’è un modo ben preciso per sfuggire a queste truffe telefoniche se non prestare maggiore attenzione durante la ricezione di queste chiamate e non sottovalutarle mai; purtroppo, non è possibile conoscere l’operatore telefonico dall’altra parte del telefono e le sue intenzioni.