8terremoto super vulcano estinzione esseri umaniSpesso e volentieri si sente parlare di Apocalisse, un argomento che crea una spaccatura tra credenti ed eretici. La religione e le profezie che nel tempo sono state analizzate hanno poco a che vedere con uno studio del terremoto basato sulle osservazioni della dott.ssa Hannah Shamloo. Il capo della ricerca ha messo in piedi un team di analisi per i supervulcani, formazioni terrestri in grado di spazzare via l’intera umanità in poco tempo. Le considerazioni fatte sono basate su fatti concreti e mettono in allerta tutti gli esseri umani. Ecco cosa potrebbe succedere in futuro.

 

Terremoto causato da un supervulcano ora latente: potrebbe risvegliarsi dando prova di forza contro l’uomo

Il nostro pianeta è interessato da diversi fenomeni avversi, tra cui surriscaldamento, inquinamento e ghiacciai i scioglimento. Tutto fa pensare ad un importante evento catastrofico in atto per la nostra beneamata Terra. La possibilità del verificarsi per uno scenario apocalittico scatena paura e preoccupazione in chi considera per buone le ultime notizie provenienti dagli scienziati.

Diversi supervulcani dislocati lungo tutta la superficie del pianeta potrebbero rappresentare un serio rischio per la nostra incolumità personale. L’analista Shamloo ha tratto conclusioni poco rassicuranti sul futuro degli umani. Ci si è concentrati sulla conformazione rocciosa di Yellowstone, ora considerata la più pericolosa in assoluto. Dagli USA potrebbe partire un attacco senza precedenti. Il vulcano, avente estensione di oltre 55 x 72 chilometri ed una profondità di 72 chilometri, rappresenta una vera incognita.

L’ultima sua eruzione risale a oltre 70.000 anni fa. Fino a questo momento tutto è taciuto. La situazione è relativamente tranquilla ma il timore di una improvvisa ripresa dell’attività eruttiva è sempre in agguato. Secondo i rapporti ufficiali le conseguenze sarebbero davvero tragiche:

  •  Nord-America potrebbe estinguersi in un attimo;
  • Gran parte della popolazione mondiale, invece, potrebbe morire all’istante in seguito a l’esalazione di gas tossici generati dall’eruzione.