Canone

Il Canone Rai è da sempre, insieme al bollo auto, la tassa più odiata dagli italiani che per Legge sono obbligati a sostenere il suo costo; purtroppo si tratta di un argomento molto discusso negli ultimi mesi e alcuni hacker hanno pensato bene di ideare una nuova truffa a riguardo.

Non sempre è possibile riconoscere questo tipo di messaggi ingannevoli e le attrezzature all’avanguardia insieme all’avanzamento della tecnologia non sono di grande aiuto; ecco cosa hanno segnalato diverse vittime in questi ultimi giorni.

Truffa del Canone Rai: un falso rimborso inganna le vittime

Gli hacker hanno approfittato della situazione attuale per ingannare le vittime con un subdolo metodo; purtroppo, circola in rete una fake news che riguarda un finto rimborso da parte della stessa Rai per il pagamento del costo del Canone.

Leggi anche:  Canone Rai: abolizione lontana come quella del Bollo Auto, le novità

Molte vittime, inoltre, sono state ingannate tramite e-mail; difatti, hanno ricevuto un messaggio ingannevole con avente destinatario o oggetto “RE: Rimborso RAI – A8005W”.
La mail ricevuta sembra molto simile a quella che invierebbe qualsiasi Istituto, ma in realtà non è proprio così; purtroppo, il messaggio contiene un link sottostante che indirizza le vittime in automatico ad un sito web per inserire dati personali e credenziali bancarie per ricevere il rimborso.

Sfortunatamente però, i cyber criminali in questo modo sono riusciti a rubare già tantissimi soldi e a scamparla facilmente; consigliamo, dunque, di installare un anti-phishing per evitare di ricevere questo tipo di mail e di avvisare nell’immediato la Polizia Postale non appena si riceve un messaggio del genere; in questo modo è più facile scovare i truffatori.