VPNGuardare l’IPTV gratis non è di per sé illegale, lo diventa nel momento in cui l’utente richiede l’accesso a canali a pagamento. Prestate sempre la massima attenzione alle liste a cui vi collegate, anche mediante l’utilizzo dell VPN, le cosiddette reti private virtuali diventate molto di moda nell’ultimo periodo.

La VPN è fondamentale per cercare di navigare in incognito nascondendo indirizzo IP e tutte le proprie attività svolte in rete. L’utente meno esperto forse non sa che ogni dispositivo connesso ad internet viene identificato univocamente da un IP (una etichetta numerica), tramite il quale è possibile risalire alla localizzazione nel mondo ed ai siti a cui si collega. Le IPTV non sono altro che una lunga serie di link (uno per canale, per intenderci) dirette a server che trasmettono il flusso video sul dispositivo connesso; di conseguenza, in un qualsiasi momento è possibile risalire a coloro che stanno fruendo del servizio, carpendone anche la localizzazione nel mondo.

Leggi anche:  VPN e Addio IPTV: ecco come venivano usate per vedere Sky Gratis

IPTV e VPN: il binomio che rassicura gli utenti

Date queste considerazioni è ora possibile capire l’importanza delle VPN, queste sono perfettamente in grado di porre un filtro tra l’utente che si connette alla rete ed il server dal quale vengono trasmessi i dati. Tutto ruota attorno alla creazione di un tunnel crittografato che permette quindi di proteggere le informazioni, rendendole illeggibili se intercettati nel tragitto e comprensibili solamente dal destinatario (colui che possiede la chiave di decrittazione).

Le VPN sono accessibili tramite un abbonamento a pagamento, in rete si trovano anche soluzioni gratuite ma per esperienza personale, o per questi motivi, sono altamente sconsigliate.