DieselPossedere un’auto diesel potrebbe voler dire inquinare meno di tutti coloro che possiedono una corrispettiva auto elettrica, la notizia ha dello sconvolgente, ma è quanto emerge da uno studio condotto sui consumi ed emissioni delle due nuove Mercedes C220d (con motore termico) e Tesla Model 3 (una delle più famose elettriche al mondo).

E’ palese che per quanto riguarda le emissioni di CO2 nell’ambiente in fase di utilizzo non è possibile fare alcun paragone, l’elettrico rappresenta il futuro per potersi muovere tranquillamente senza inquinare, sebbene comunque gli ultimi motori diesel siano talmente avanzati da rendere pan per focaccia ai più comuni termici a benzina.

Lo studio condotto sull’inquinamento non è stato focalizzato sull’automobile in sé, quanto sulla sua produzione in fabbrica. E’ risaputo che le aziende che si occupano dell’assemblaggio e della costruzione delle batterie da utilizzare nelle nuove elettriche sfruttano ancora l’energia più utilizzata al mondo, il carbone o altri combustibili fossili.

Leggi anche:  Diesel batte l'elettrico di Tesla: le batterie inquinano preoccupano

 

Diesel VS Elettrico: quale inquina di meno?

Confrontando quindi le emissioni di due modelli di punta del mercato, come la Mercedes C220d e la Tesla Model 3 per l’elettrico, è stato notato che per il termico si parla di 142 g/Km di CO2, per la figlia di Musk invece ben 165 g/Km (sia chiaro, non inquina il motore, quanto le aziende che producono le componenti dell’auto).

Dall’analisi è facile notare come ciò che poi l’elettrico non emette in fase di utilizzo, già è stato rilasciato in fase di costruzione. Potremo finalmente parlare di energia pulita e di emissioni zero quando anche le aziende stesse si adegueranno all’andamento del mercato e del mondo.