intercettare smartphone

Come ormai ampiamente discusso negli ultimi mesi, la privacy rappresenta uno degli argomenti più in voga del momento tra i possessori di smartphone di tutto il mondo, i quali spesso tendono a chiedersi se i loro dispositivi siano stati mai intercettati. Diventato ormai il migliore amico dell’uomo, infatti, lo smartphone ci segue praticamente ovunque ed è sempre con noi. Nonostante ciò, però, averne uno in tasca significa essere costantemente rintracciabili. 

La privacy, ad oggi, continua ad essere un elemento molto fondamentale per i clienti di Tim Wind Tre e Vodafone che risultano essere sempre più interessati a capire se quest’ultima venga rispettata o meno. Fortunatamente, però, esistono delle soluzioni semplici per scoprire se si è stati realmente intercettati.

Smartphone intercettati: come capire se si è stati rintracciati

Per scoprire quindi se il proprio smartphone è stato tracciato in alcune occasioni, la soluzione più veloce è quella di ricorrere ad alcuni codici specifici che possono fornire diverse informazioni all’utente.

Il primo codice è in assoluto il famosissimo *#21# che permette agli utenti di capire se ci sono state alcune deviazioni sul proprio numero telefonico, in riferimento chiamate ed sms. Il secondo codice è invece *#62# poiché permette ai consumatori di risalire ad alcune informazioni relative al numero verso il quale sono state deviate chiamate e messaggi.

Infine il terzo codice, e anche il più complesso,  risulta essere il seguente: *#*#4636#*#*. Quest’ultimo purtroppo è disponibile solamente su smartphone Android ma, ad oggi, risulta essere il più utile in assoluto poiché permette di scoprire se qualcuno sta spiando o meno il nostro smartphone. Difatti quest’ultimo riporta i dati delle statistiche di utilizzo.