smartphone

La privacy torna ad essere uno degli argomenti più discussi tra i possessori di smartphone, i quali si sono domandati più volte se i loro dispositivi fossero mai stati intercettati. Diventati i compagni dell’uomo, questi ultimi ci seguono ovunque e in qualunque situazione, quindi averne uno addosso significa dopotutto essere sempre rintracciabile sotto ogni aspetto.

A tal proposito le modalità con cui assumere il controllo di uno smartphone di un altro utente sono diverse e molto diffuse. Proprio per questo motivo la privacy è un elemento molto fondamentale e che i clienti Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad sono interessati a capire se è rispettata o meno. Per fortuna, quindi, esistono delle soluzioni per capire se si è stati intercettati.

Smartphone intercettati: come capire se si è in pericolo

Al fine di capire se proprio smartphone accettato o meno la soluzione più idonea è quella di ricorrere a dei codici specifici che possono fornire diverse informazioni all’utente.

Leggi anche:  Notte, caricabatterie e Smartphone non vanno d'accordo, si rischia la morte

Il primo codice da menzionare e senza ombra di dubbio *#21# che permette di capire se vi sono state delle deviazioni sul proprio numero in riferimento alle chiamate e agli sms. Segue poi il codice *#62# il quale permette di risalire al numero verso quali le telefonate e gli sms sono in fase di deviazione.

Infine riportiamo un codice più complesso che è *#*#4636#*#*. quest’ultimo disponibile solo per gli smartphone Android è quello più complesso ma anche il più utile poiché permette di sapere se qualcuno sta tenendo sott’occhio il nostro smartphone. Difatti quest’ultimo riporta i dati delle statistiche di utilizzo.